Viole e Violenze, il nuovo libro di poesie di Riccardo Fusco

Quando già pensi che il titolo di una raccolta di poesia ti abbia intrigato, allora vuol dire che l’autore sa stanare la parte emotiva che è dentro di te e sa bene come mettere alla luce del sole tutti i tuoi pensieri. Qui Riccardo Fusco esce allo scoperto molto di più che nel suo libro di esordio e non ha timore di fermarsi su poche parole per colpire, per dire quello che prova. Il suo linguaggio è più adulto ma non per questo meno romantico, meno emozionante. Il Fusco lascia il segno nonostante i suoi pochi anni a contatto con gli esseri umani, lascia il segno perché in questa epoca di scritti veloci e di parole copiate, il fatto di poter avere una propria identità non solo fotografica ma letteraria, fa davvero la differenza.Scrivere poesie appartiene ad un’epoca che vedeva damigelle corteggiate sotto le finestre e cavalieri che andavano in guerra e non tornavano più. Scrivere poesie nel duemiladiciannove può significare solo che si crede in ogni parola, senza il timore di essere derisi di poter diventare facile bersaglio di pochezza umana, e a guardar bene ce n’è in ogni dove ormai, grazie ai nuovi sistemi di condivisione sociale. Beatevi delle sillabe di queste liriche, ogni parola pesa ed ha valore, nessuna lettera è stata sprecata, e ti toglie il fiato leggere, perché la giovinezza di Riccardo si dipana su ogni verso e ci cattura. Ci dobbiamo solo augurare che questo giovane autore possa accompagnarci ancora per molti anni a venire. 

 

Riccardo Fusco nasce a Roma il 13 marzo 1996. Laureato in Storia e Conservazione del Patrimonio Artistico e Archeologico. Vincitore di numerosi premi letterari in concorsi nazionali e internazionali. L’esordio nel 2015 con la raccolta Ladri d’amore, prigionieri di sogni; nel 2019 viene pubblicata la sua seconda raccolta Oltremare. Un suo componimento è stato inserito nel volume L’Italia s’è Desta, Cento scrittori uniti contro il Covid 19 (2020) a sostegno della Croce Rossa Italiana. Viole e Violenze è la sua terza pubblicazione, edita da Bertoni Editore.